notizie, eventi, curiosità

***

L´azienda cresce con l´energia solare

18 gennaio 2009


SASSARI. Un´azienda che si occupa di verde e ambiente, non poteva certamente trascurare un fattore fondamentale per garantire un futuro migliore alla Terra, soffocata dai gas e dalle emissioni nocive e dal riscaldamento globale che sta sciogliendo i ghiacci. Un dramma mondiale che però può essere affrontato anche singolarmente: perchè ogni contributo, seppur piccolo, può servire ad alleggerire il carico di inquinamento. Sfruttare il sole per produrre energia. La Florgarden, azienda leader nel settore del verde e del giardinaggio, ha voluto dare il suo contributo posizionando pannelli fotovoltaici, per ora solo negli impianti di viale Predda Niedda, accanto al cimitero, di fronte al bivio per Caniga, ma presto anche nelle serre alla periferia di Olmedo accanto a Bonassai, che erano state devastate dalla tromba d´aria che aveva investito il Sassarese il 12 settembre e che sono in fase di ristrutturazione. «Abbiamo fatto un investimento importante, oltre un milione e mezzo di euro - ha spiegato Francesco Carboni, titolare della Florgarden insieme alla sorella, mentre il padre coordina ancora l´attività, con la sua esperienza maturata negli anni - che speriamo di ammortizzare in sette anni, e comunque entro i dieci previsti dal piano di ammortamento predisposto con il Banco di Sardegna. I pannelli Techen sono stati sistemati dall´azienda Serel di Sassari sulle serre che si affacciano verso sud, verso Caniga e che si vedono dalla strada. Stanno già producendo 50 kilowatt di energia, ma il nostro obiettivo è quello di raggiungere al più presto il fabbisogno necessario per la totale copertura energetica dell´azienda. «Un sogno? - ha continuato Francesco Carboni -. Mah!, noi ci crediamo altrimenti non avremmo fatto un investimento simile. E stiamo già avendo anche i primi riscontri: davvero incoraggianti. Il prossimo passo - ha concluso il titolare della Florgarden - è l´utilizzo della sola energia solare per il funzionamento di tutta l´azienda». Il progetto sole sta attirando l´attenzione di numerosi imprenditori che hanno recepito l´importanza dell´iniziativa dal punto di vista ambientale, ma che stanno anche valutando attentamente la possibilità di fare notevoli risparmi per quanto riguarda l´energia, che poi è la principale voce (in perdita) nel bilancio di ogni azienda. E in Sardegna è motivo di dure battaglie con lo Stato a causa del costo eccessivo per la fornitura.
(plp)