Consigli del mese
*

Anthurium


La specie più diffusa come pianta per interni è l´anthurium andreanum, originario della Colombia, raggiunge 45 cm di altezza. Presenta foglie cuoriformi di un bel colore verde scuro, che raggiungono i 25 cm di lunghezza.

Durante tutto l´anno, ma particolarmente in estate, tra le foglie si sviluppano lunghi fusti eretti che portano infiorescenze molto particolari e decorative; le infiorescenze dell´anthurium sono costituite da uno spadice, ovvero una lunga pannocchia ricoperta da piccolissimi fiori tondeggianti, sotteso da una spata rigida, di colore bianco, rosso, rosa o corallo. Gli spadici sono in genere gialli o bianchi, ma esistono cultivar con spadice lilla o rosato. Dopo la fioritura gli spadici portano piccoli frutti tondi, contenti i semi. In natura gli anthurium si sviluppano come piante epifite, ovvero al di fuori del terreno, per questo spesso producono numerose radici aeree.


Come annaffiare: annaffiare regolarmente, attendendo sempre che il terreno asciughi tra un´annaffiatura e l´altra; durante i mesi primaverili le annaffiature saranno settimanali, mentre durante i mesi più freddi può essere sufficiente annaffiare circa una volta al mese. Per favorire uno sviluppo ottimale delle piante è consigliabile vaporizzare spesso la chioma. Da marzo a settembre forniamo del concime per piante da fiore, ogni 15-20 giorni, sciolto nell´acqua delle annaffiature.