Consigli del mese
*

Piante aromatiche


Le piante aromatiche si caratterizzano per il loro odore intenso e quasi sempre gradevole. La percezione di tali aromi è dovuta alla presenza di sostanze chiamate "oli essenziali" che hanno in natura diverse funzioni (attrazione, repellente per insetti, etc.).
Alcune piante aromatiche presentano una diffusione uniforme degli "oli essenziali" (come ad esempio il rosmarino), altri concentrano la loro presenza in alcune parti della pianta come le foglie (ad esempio, il basilico), i semi, i petali o i bulbi. A seconda della tipologia di pianta si dovranno utilizzare quindi diverse parti per ottenere l´effetto desiderato.
Inoltre, e´ importante imparare a conoscere i periodo giusto per ottenere il miglior rendimento dall´utilizzo delle diverse piante aromatiche.
Le piante aromatiche si utilizzano in diversi modi :in cucina, per insaporire i piatti tradizionali o per preparare liquori e altre bevande alcoliche; per la preparazione di creme o profumi; in erboristeria per infusi e tisane e nei balconi o nelle aiuole per funzioni decorative e per tenere lontani gli insetti.
Ne esistono, dunque, di moltissime varietà, ma per tutte possono valere le seguenti regole di coltivazione nei vasi in terrazza o in giardino.
Si utilizzano vasi di almeno 20 cm di diametro o cassette in cotto o palstica. Potete trovare anche un materiale innovativo, chiamato plasticotto, che è una resina leggera, infrangibile, simile alla plastica ma con le medesime qualità della terracotta. I vasi vanno preparati tutti con argilla sul fondo, il terreno deve essere leggero e drenante.
Annaffiare con regolarità, ogni giorno, evitando la formazione di ristagni d´acqua. Questa operazione va fatta nelle prime ore del giorno; mal che vada si può anche fare al tramonto. Evitare assolutamente le ore centrali della giornata.
Concimare regolarmente, ogni mese circa, durante il periodo vegetativo (usare un concime completo, con azoto, fosforo, potassio e microelementi). Più piante possono essere sistemate in un unico vaso: l´unica avvertenza è considerare le differenti esigenze di acqua. Ad esempio, si possono mettere insieme timo, rosmarino e santoreggia. Oppure basilico, citronella, maggiorana. Ricordare che la menta richiede più acqua.
In generale, le piante aromatiche amano essere esposte al sole fino a che la stagione non diventa troppo calda; poi meglio tenerle a mezz´ombra, riparate da appositi teli ombreggianti (almeno nelle ore centrali della giornata).